domenica 26 ottobre 2014

Domenica al ristorantone

Domenica snuvola e azzurretta. Mi scrive su uozzappe l'uomo malvagio che vuole andare a vedere un mercatino dell'antiquariato appena aperto al posto di un ristorantone da matrimoni panoramico e kitsh come pochi. Partiamo e guidando io il malvagione non si fa neppure il segno della croce come sempre accade. Sta diventando buono? Sarà l'aria? sarà l'acqua? sarà l'età ? Non lo sapremo mai . Mai.
Arriviamo con un po' d'anticipo e così ritorniamo sul mare a prendere un caffè, giretto sul molo, foto subito taggate e condivise con mezzo mondo, mipiaciute e commentate.  ( che palle però  !) Ritorniamo al ristorantone , statue di gessso, cigni e tende plissettate. vetrate sulla piana piena di serre e vista mozzafiato. Gli oggetti sono in ordine e qual e la c' è qualcosa di bello come un salottino in vimini o dei bei libri vecchiotti. Come al solito immagino come sarebbe bello il luogo senza nulla, la grande veranda con le piante, il salone luminoso con i grandi lampadari di vetro e il pavimento  di ceramica. immagino  banchetti di nozze molto anni 80 e molto improbabili. Torniamo a casa presto dopo aver comprato tre violette al garden e aver preso a casa di Ginko ( il medesimo malvagio di cui sopra) una piantina grassa che mi hanno rubato tre anni fa . Dopo la pappa finisco di fotoscioppare le foto di Ga, ma di quello, gioiosi all'ascolto non vi voglio parlare !

Snob ? Il nuovo disco di Paolo Conte




E poi cambia l'ora. Ascolto per la prima volta il nuovo disco di Paolo Conte.  Trascrivo sullo smartfono un sogno pieno di Giallo .........

sabato 25 ottobre 2014

Si riparte !

Oggi ho ripreso a nuotare dopo un mesotto di sciallo pigrone, 18 vasche in scioltezza, due parole con il Bagnino M che adesso ha la barba e un bel quarto d'ora di relax nella vasca piccola mentre quattro sciure facevano acquagym con la musica latino americana. Cielo azzurro e lavoretto consegnato ad una vera e propria squilibrata, Rossella, della quale, forse , vi parlerò prossimamente .

giovedì 23 ottobre 2014

La guarigione

Il dr G è veramente imponente, un omone massiccio e gentile dal sorriso immenso. Si occupa del recupero cognitivo, motorio elessicale dei pazienti che subiscono gravi lesioni spinali . Il dr G compone poesie e  con le tre sorelle salentine e  altrettanto grassissime canta nel dialetto rotondo e comprensibile di quella bellissima terra che vorrei visitare. Tempi fa li ho fotografati in una bellissima serata che ricordo con piacere e un pizzico di nostalgia come l'ultima felice prima di un vero e proprio periodaccio. Le voci tonanti e acute delle tre donne, amplificate dalla eco del piccolo locale nel vicolo, si sentivano a centinaia di metri di distanza, creando una curiosità forte nei passanti che non collocavano l'origine precisa di quella melodia schietta e coinvolgente. Quest'oggi ho avuto la bella notizia della guarigione ormai sicura del  figlio del dottor G da una leucemia che sembrava incurabile. Per diversi mesi non ho mai osato chiedergli come stesse il ragazzino, spostando la conversazione in chat sulle banalità quotidiane, la sua poesia, le mie foto, il progetto fotografico e poetico che dovevamo intraprendere in agosto descrivendo a nostro modo le sculture delle chiese del salento. Questa sera G mi ha dato la bella notizia , ormai sicura , comprovata da ulteriori esami e controprove. Avevo pregato , in un mio modo che non saprei neppure dire, per che il ragazzino guarisse.......

martedì 21 ottobre 2014

La tenda

Oggi tempo morbido e opalino, quasi caldo. Mi sveglio presto e faccio una foto per il 52, approfittando di nuvole e azzurro. Vado in uno di quei posti di fronte al mare, quasi nessuno per strada, tanti negozi chiusi. Potrei ricominciare a fare foto per la Riviera delle salme..... Quando arrivo al porto , Gina e cavalletto dietro, una vecchietta che cammina lesta con l tuta blu mi chiede se nella tracolla ho una tenda da campeggio. Naturalmente le dico di si .........